Intimo tecnico X-tech.

X-Tech è un’azienda bresciana che da oltre 35 anni produce abbigliamento tecnico per uso sportivo,parecchi mesi fa li abbiamo contattati per avere la possibilità di testare  i loro capi.
Xtech-brescia-7867547L’idea era quella di utilizzare il loro intimo tecnico durante un viaggio nei Balcani e pubblicarne la recensione; poi, per diversi motivi, la pubblicazione dell’articolo è rimasta nel limbo, cosa di cui mi scuso con l’azienda.
Nel frattempo oltre che per andare in moto, ho usato le maglie, i pantaloni ed i calzini per farci qualsiasi cosa: ci ho corso, arrampicato, fatto kayak, ci ho dormito dentro durante pernotti in tenda particolarmente freddi e soprattutto li ho lavati un numero spropositato di volte, a mano, in lavatrice, sotto la doccia (si, quando viaggio in moto, per risparmiare il tempo del bucato, quando mi fermo faccio la prima doccia con la biancheria indosso, la insapono per bene, la uso come spugna, la sciacquo accuratamente e poi mi insapono io, voilà, bucato e doccia fatti allo stesso tempo).
Quindi adesso posso anche dire come si comportano sulla durata.
Gli articoli a disposizione erano:
Calze X-carbon – Maglia Bolt – Maglia Air Tech manica lunga – Panta Air Tech 3/4

IMG_20180312_131350-01Fin qui siamo nel campo di quanto dichiarato dall’azienda, ma nell’uso reale come si comporta l’abbigliamento X-Tech? Ottimamente, punto. La prima cosa che salta all’occhio appena tolti i capi dalla scatola, è l’estrema leggerezza del tessuto, rispetto ad altri capi analoghi testati, i prodotti x-tech sono mediamente più sottili e leggeri. Avevamo quindi il dubbio che con un utilizzo intenso si sarebbero lasciati andare in tempi relativamente brevi, cosa che invece non è successa nemmeno dopo decine di lavaggi.
I capi sono quasi privi di cuciture e le pochissime presenti sono piatte e non danno il minimo fastidio, li abbiamo utilizzati anche come intimo “quotidiano” e si sono rivelati sempre piacevolissimi da indossare. L’unico “difetto” (se così lo possiamo chiamare) è che dopo il lavaggio, la maglia a compressione Bolt risulta un pelo più lenta ad asciugarsi rispetto agli altri capi. Cito la cosa solo perchè spesso, quando viaggio, sono abituato a lavare l’intimo la sera e rimetterlo la mattina seguente: ecco, la Bolt, probabilmente a causa del tessuto più spesso, fatica ad asciugare in una notte a meno che non faccia un caldo bestia.

Difetti ne ho trovati? No, fondamentalmente no, gli unici problemi sono stati un paio di piccoli buco nei calzini, ma direi che dopo giornate intere di stivali da offroad, ci può stare.
Soprattutto considerato che le calze, essendo nere e di aspetto sobrio, le ho usate tantissimo anche come intimo di uso quotidiano perchè sono particolarmente fresche e leggere. (inoltre non escludo che possa essere stato il mio cane).

dughi calzaCome dicevo, la pubblicazione di questo articolo è slittata di quasi un anno per tutta una serie di motivi e, dopo oltre un anno di uso e lavaggi, i capi sono ancora perfetti: non si sono allentati, non hanno perduto elasticità e non presentano fili tirati o punti in cui si notano segni di usura. Tutto questo nonostante l’uso sotto la pettorina da enduro o sotto al salvagente da kayak per lunghe ore.Due parole anche riguardo alla durata dei capi.

Se a tutto ciò sommiamo il fatto che i prezzi dei capi sono decisamente concorrenziali, direi che ci troviamo di fronte ad un “best bang for bucks”. come dicono gli americani.
O “una roba assolutamente da avere”, come direi io.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *