Decathlon quickhiker, “best value for money”

Decathlon QuickhikerLa lingua anglosassone ha un’espressione, per indicare prodotti con un ottimo rapporto qualità prezzo, che a me piace molto:
“best value for money”, “il miglior valore per il denaro”; trovo sia più significativa ed immediata rispetto al nostrano “buon rapporto qualità/prezzo”.
Ecco, l’espressione si adatta prefettamente alla tenda oggetto del nostro test.
Trovare una tenda con paleria in alluminio, camera interna appesa, meno di 3,5Kg per la versione 3 posti e addirittura solo 2,7 per la versione due posti, ad un prezzo di 129,99€ ( 99 il modello 2 posti) è veramente un’impresa.
La Quickhiker di Decathlon ha tutte le caratteristiche elencate sopra, oltre ad un ingombro sorprendentemente ridotto (40x18x18 la 3 posti 39x17x17 la 2), dei picchetti che non si piegano a guardarli, in alluminio a sezione angolare, ed un bel sistema di regolazione della tensione dei teli.

Abbiamo usato la Quickhiker durante un weekend di offroad e tenda in Appennino, insieme ad una sua progenitrice, una vecchia Bionnassay T2, vediamo come si è comportata:
La prima cosa che si nota aprendo la sacca è che i pali ed il telo esterno sono collegati, ad un primo momento la cosa può spiazzare un po’ perchè sembra che il tutto sia attorcigliato, ma basta un attimo per rendersi conto che l’estremità del palo è collegata al telo esattamente nella posizione in cui va infilato nella tasca, questo rende il montaggio velocissimo e impedisce di confondere i due pali (che sono di lunghezze diverse).
Per incastrare i pali nella loro sede bisogna tirare parecchio, non abbiate paura di strappare tutto, questo fa si che la struttura della tenda sia particolarmente rigida, migliorando la resistenza al vento.

 

In secondo piano, verde, la Quickhiker oggetto della prova, davanti la "nonna" Bionnassay T2 di fine anni '90

In secondo piano, verde, la Quickhiker oggetto della prova, davanti la “nonna” Bionnassay T2 di fine anni ’90

Una volta fissati i pali la struttura è autoportante, ci si può quindi dedicare con calma a picchettarla per bene, in caso di vento molto forte io comunque preferisco mettere quattro picchetti prima, con il telo appoggiato a terra, e solo dopo alzare la struttura. Questo evita di dover rincorrere la tenda che rotola in mezzo ai prati.
Una volta fatto questo, si appende la camera interna, cosa estremamente comoda in caso di maltempo, perchè permette di lavorare all’asciutto. In alternativa è possibile riporre i due teli già agganciati, così da avere la tenda pronta solo infilando i pali nelle tasche; il difetto di questa soluzione è che è più difficile ripiegare il tutto e farlo stare nella borsa-custodia.

All’interno della camera, di colore grigio e quindi forse un pelo buia, troviamo quattro tasche portaoggetti, in verità non molto capienti e una “culla” appesa nella parte superiore che può essere rimossa. In quest’ultima io ripongo la torcia in modo da avere una luce diffusa quando sto in tenda la sera e da averla immediatamente a portata di mano senza dover rovistare in giro per la tenda.

Le due prese d’aria sulla parte superiore della cupola, fanno il loro dovere anche se non sono enormi, molto interessante è la possibilità di aprire completamente la parte superiore della camera in modo da migliorare nettamente la ventilazione, ciò, abbinato alla mancanza della falda a terra, fa si che la ventilazione sia ottima; anche se avremmo preferito avere la falda con la possibilità di arrotolarla e legarla come sulla vecchia Bionnassay. Purtroppo Decathlon ha riservato questa utile (a nostro giudizio) dotazione solo al modello da alpinismo.

La dotazione di tiranti è veramente notevole, quindi anche nelle condizioni peggiori la tenda resta ferma e stabile. Decathlon dichiara una resistenza a venti fino a 70Km/h senza deformazioni. E vi assicuro, per averlo provato, che dormire in tenda con venti del genere è tanto raro quanto emozionante. Per quanto riguarda la resistenza all’acqua, non siamo riusciti a provarla, ma Decathlon dichiara che la tenda viene testata per 4 ore a 200 litri/h, vale a dire 20cm di pioggia l’ora. Una roba da monsone tropicale.
Finezza assoluta, i tiranti, dotati di tenditori, hanno una trama catarifrangente, questo fa si che di notte siano ben visibili ed evitino che il vostro vicino di tenda vi demolisca tutto quando esce di notte per andare a fare pipì.

dimensioni 2 postidimensioni 3 postiLo spazio interno è ottimo all’altezza delle spalle, se paragonato alle concorrenti di pari numero di posti, perde qualcosina all’altezza dei piedi, ma si parla di una decina di cm. Solo gli absidi non sono spaziosissimi, ma considerato che non si tratta di una tenda dedicata al campeggio stanziale è un problema da poco. L’attrezzatura da moto ed eventuali borse rigide ci stanno senza problemi, più problematico potrebbe essere cucinare in caso di pioggia perchè la forma della porta, quando questa è aperta, lascia una parte di abside scoperto.

In conclusione siamo di fronte ad una tenda costruita con materiali e tecnologia che sono propri di una fascia di prezzo nettamente superiore, non dedicata ad un uso estremo ma in grado di resistere anche a condizioni impegnative e con un ingombro, da chiusa, veramente ridotto, cosa molto interessante in ottica di uso motociclistico in quanto anche la versione più grande, sta agevolmente dentro ad una borsa laterale.
Il tutto con un rapporto qualità/prezzo, o meglio “value for money” assolutamente imbattibile.

Come nota a margine, ci teniamo a far notare che la “nonna” Bionnassay T2 sta subendo gli abusi del sottoscritto da oltre vent’anni e fa ancora il suo dovere. Il telo esterno non è più idrorepellente, quindi se piove ci mette più tempo ad asciugare (basterebbe fare un trattamento adeguato con un prodotto tipo Nikwax) e si è un po’ allentato, quindi la struttura non è più prefettamente tesa, ma acqua non ne entra e il tessuto non presenta segni di usura nemmeno dove sfregano i pali. Se la qualità è rimasta invariata, la Quickhiker è una tenda che vi accompagnerà per molto molto tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *